L’Associazione Centro Studi I.D.I. è un Centro di Formazione Professionale accreditato presso l’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale CIR BSF686 e presso il fondo interprofessionale Fondo Conoscenza come ente erogatore dei piani formativi.

Il Fondo Conoscenza è il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua promosso da FENAPI e CIU e autorizzato a operare con Decreto Direttoriale 54/Segr.D.G./2015 del 2 marzo 2015. I “Fondi Paritetici Interprofessionali” finanziano piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata decidono di realizzare per i propri dipendenti.

Centro Studi IDI offre, alle imprese interessate, la propria competenza in materia di Fondi Interprofessionali, sostenendo le imprese in tutte le fasi, dall’inizio (dall’adesione al Fondo Interprofessionale) alla fine del processo (chiusura, rendicontazione e certificazione del percorso formativo realizzato).

  • Sei un lavoratore dipendente che vuole partecipare ad un corso di formazione?
  • Sei un’azienda che vuole formare e aggiornare il proprio personale per mantenere un alto livello di competitività?

l C.d.A. di Fondo Conoscenza nella seduta del 18 gennaio 2018 ha approvato l’Avviso 1/2018 avente ad oggetto il finanziamento, a valere sulle risorse del Conto Sistema, di Piani Formativi aziendali, territoriali e settoriali finalizzati a sostenere la formazione in ingresso, l’aggiornamento, la ri/qualificazione e la riconversione delle competenze professionali dei lavoratori dipendenti delle aziende aderenti.

Oggetto dell’Avviso 1/2018

Con il presente Avviso Fondo Conoscenza intende finanziare, a valere sulle risorse del Conto Sistema, Piani Formativi aziendali, territoriali e settoriali, condivisi dalle Parti Sociali costituenti il Fondo, finalizzati a sostenere la formazione in ingresso, l’aggiornamento, la ri/qualificazione e la riconversione delle competenze professionali dei lavoratori dipendenti delle aziende aderenti.

Soggetti beneficiari

Sono beneficiari dei Piani Formativi le aziende e tutti i soggetti sui quali grava l’obbligo del versamento del contributo integrativo di cui all’art. 25 della Legge 845/78.

I Soggetti beneficiari, alla data della presentazione della domanda, devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • adesione a Fondo Conoscenza;
  • non sussistenza delle clausole di esclusione di cui all’art. 38, comma 1, del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.;
  • assenza di procedimenti in corso ai sensi dell’art. 416/bis del Codice Penale;
  • applicazione del CCNL di categoria;
  • essere in regola con tutti gli obblighi in materia fiscale, previdenziale e di sicurezza dei lavoratori;
  • essere in regola con gli obblighi previsti dalla Legge n. 68/99 in materia di inserimento al lavoro dei disabili.

In caso di ammissione a finanziamento del Piano Formativo, i Soggetti beneficiari devono mantenere l’adesione al Fondo fino all’esito della rendicontazione, pena la revoca del finanziamento.

 Soggetti destinatari

Sono destinatari finali dei Piani Formativi:

  • i dipendenti (operai, impiegati, quadri) dei datori di lavoro pubblici o privati aderenti al Fondo, per i quali sussiste l’obbligo del contributo integrativo (0,30%) di cui all’art. 25 della Legge 845/78.
  • Sono inclusi i lavoratori stagionali impiegati ciclicamente con contratto di lavoro subordinato a termine resosi necessario per fronteggiare gli incrementi periodici della domanda produttiva, anche nel periodo in cui non prestano servizio in azienda, sempre a condizione che l’impresa di appartenenza assicuri la quota di co-finanziamento privato, se dovuta in base al regime di aiuto prescelto, i lavoratori assunti con contratti di inserimento e di reinserimento, gli apprendisti, i lavoratori in mobilità, i lavoratori in C.I.G.O./C.I.G.S. e, in generale, tutti i lavoratori che si trovano in regime di “sostegno del reddito” ai sensi del D.Lgs. 148/2015.

Considerata l’importanza per le aziende che intendono assumere nuovi lavoratori di offrire agli stessi, prima dell’assunzione, una formazione che possa facilitare il loro ingresso nella realtà aziendale (formazione in materia di sicurezza, HACCP, conoscenza del contesto aziendale e del ruolo che si andrà a svolgere, ecc.), a valere sul presente Avviso è possibile presentare Piani Formativi destinati esclusivamente alla formazione in ingresso di disoccupati o inoccupati che l’azienda aderente intende assumere con contratto a tempo indeterminato e/o determinato a conclusione dell’attività formativa. L’erogazione del contributo di Fondo Conoscenza per tale tipologia di Piani è subordinata all’assunzione, entro 30 giorni dal termine dell’attività formativa, di una percentuale minima del 50% dei soggetti formati.

Attività formative

Ciascun Progetto Formativo può avere ad oggetto una o più delle seguenti tematiche:

  • Lingue straniere, italiano per stranieri
  • Vendita, marketing
  • Contabilità, finanza
  • Gestione aziendale (risorse umane, qualità, ecc.) e amministrazione
  • Lavoro di ufficio e di segreteria
  • Sviluppo delle abilità personali
  • Informatica
  • Tecniche e tecnologie di produzione della manifattura e delle costruzioni
  • Tecniche e tecnologie di produzione dell’agricoltura, della zootecnica e della pesca
  • Tecniche, tecnologie e metodologie per l’erogazione di servizi sanitari e sociali
  • Salvaguardia ambientale
  • Salute e sicurezza sul lavoro
  • Tecniche, tecnologie e metodologie per l’erogazione di servizi economici
  • Conoscenza del contesto lavorativo
  • Contrattualistica

Il Piano può avere ad oggetto anche la formazione obbligatoria ex lege. In tal caso le aziende sono obbligate ad optare per il regime di aiuti “de minimis”.

La formazione, in particolare, può essere erogata attraverso le seguenti modalità, senza alcun vincolo percentuale: aula, seminari, FaD, affiancamento, training on the job, coaching, action learning, video role playing, training challenge.

CONTATTACI per conoscere tutte le possibilità di formazione a tua disposizione e per soddisfare le tue necessità!

Tutte le aziende hanno a disposizione la possibilità di formare – in modo completamente gratuito – i propri dipendenti.

Ai Fondi possono aderire MPMI, grandi imprese, studi professionali, società cooperative, aziende agricole e, in generale, tutte quelle aziende che versano all’INPS lo 0,30% (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”). Dal 2009 possono aderire ai Fondi Interprofessionali anche le Aziende di servizi pubblici, a partecipazione pubblica totale e/o parziale, in quanto obbligate al pagamento dei contributi INPS contro la disoccupazione involontaria (ex art. 20 comma 4, 5, 6 del Decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito in Legge 6 agosto 2008, n. 133, “Estensione dell’obbligo assicurativo contro la disoccupazione involontaria” e Circolare esplicativa Inps n. 18 del 12 febbraio 2009). Infine, dal 2013, possono aderire anche gli Enti Pubblici (Amministrazioni centrali e periferiche, Enti Locali, ecc.) per il personale assunto a tempo determinato, in quanto obbligati al pagamento dei contributi ASPI e contro la disoccupazione involontaria (ex 2 della Legge 28 giugno 2012, n. 92, “Aspetti di carattere contributivo” e Circolare INPS n.140 del 14 dicembre 2012).

Come le Aziende e gli Enti pubblici possono aderire al FONDO

Secondo quanto previsto dalla Legge n. 388/00, le imprese (e gli Enti Pubblici) possono scegliere di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’Inps alla formazione dei propri dipendenti, aderendo ad un Fondo Interprofessionale. I datori di lavoro potranno infatti chiedere all’Inps di trasferire il contributo dello 0,30% ad uno dei “Fondi Paritetici Interprofessionali”. L’iscrizione avviene attraverso il Modello UNIEMENS (ex DM10), inserendo nello spazio dedicato (Gestione Fondi Interprofessionali) il codice del Fondo prescelto e il numero dei lavoratori dipendenti. Per le aziende e gli enti pubblici che vogliono aderire a Fondo Conoscenza, il codice è FCON.

E’ possibile per le aziende scegliere a chi destinare lo “0,30%”, ai Fondi Interprofessionali. Se si fa questa seconda scelta, senza nessun onere aggiuntivo e senza nessun vincolo è possibile richiedere di ricevere – in cambio – formazione in modo del tutto gratuito.

I Fondi Paritetici Interprofessionali sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni sindacali e finalizzati alla promozione di attività di formazione rivolte ai lavoratori occupati. Sono autorizzati a raccogliere lo 0,30% versato all’INPS e a ridistribuirlo tra i loro iscritti.

Destinando lo 0,30% a un Fondo Interprofessionale, l’azienda avrà la garanzia che quanto versato – per obbligo (Legge 845/1978) – le possa ritornare in azioni formative volte a qualificare – in piena sintonia con le proprie strategie aziendali – i lavoratori dipendenti.

L’adesione a un fondo non comporta alcun costo ulteriore per le imprese e – in qualsiasi momento – è possibile cambiare Fondo o rinunciare all’adesione.

  • accrescere la competitività dell’impresa;
  • ridurre i costi aziendali sostenuti per la formazione;
  • partecipare attivamente a iniziative formative adeguate ai bisogni e alla realtà dimensionale dell’impresa;
  • soddisfare le proprie esigenze formative;

Centro Studi IDI dispone di un vasto catalogo formativo ed è in grado di offrire una copertura completa dei fabbisogni formativi di una azienda.

Abbiamo corsi specifici in relazione alle seguenti aree:

  • Amministrazione, finanza e controllo;
  • Diritto, legalità
  • Informatica;
  • Lingue;
  • Marketing e comunicazione;
  • Project Management;
  • Risorse Umane;

Siamo sempre a disposizione dei nostri clienti per progettare e realizzare percorsi formativi specifici per ciascuna realtà, oltre che interventi di coaching di gruppo e individuale.

ID Course Name Duration Start Date
Adobe Certified User 8 Maggio 2019
Autodesk 80 ore 8 Maggio 2019
BIM: Processo Informativo delle Costruzioni 40 ore a modulo 20 Maggio 2019
Certificazione EPM 29 Aprile 2019
Corso EXCEL – SPREADSHEETS: livello BASE 12 ore 18 Marzo 2019
ECDL Advanced 10 Aprile 2019
ECDL Digital Marketing 24 ore 16 Settembre 2019
ECDL GIS Certificazione Europea 45 ore 14 Ottobre 2019
Prossima sessione esame Health: 04 ottobre 2019 ore 16:00 ECDL Health 4 Aprile 2019
ECDL ImageEditing 24 ore 10 Maggio 2018
ECDL per bambini e ragazzi 50 ore 4 Aprile 2019
ePMQ Project Management 40 ore 15 Maggio 2019
IC3 Internet and Computing Core Certification Collettivo 64 ore
Individuale 50 ore
18 Marzo 2019
Informatica Giuridica (Diritto e ICT) 30 ore 8 Aprile 2019
IT Administrator Fundamentals 8 Maggio 2019
IT Security Ecdl 8 ore (1 giorno) 11 Maggio 2019
Microsoft Office Specialist 20 ore 8 Aprile 2019
Nuova ECDL Base 40 ore 18 Marzo 2019
Nuova ECDL Full 70 ore 4 Aprile 2019
Privacy in sanità 20 Marzo 2019
Smart Memory System 50 ore 18 Marzo 2019
VOUCHER PROGETTO GIOVANI 4.0

Per maggiori informazioni compilate il form sottostante


Con l'invio di questo modulo acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.